Come le notifiche ci uccidono

Quando comunichi con gli amici, ceni con la persona amata o esegui un compito complesso che richiede la massima concentrazione, l’allerta al telefono può letteralmente distruggere il momento. Perché – e cosa farne?

Segnale sonoro. La vibrazione del gadget. Ogni ora, o ogni pochi minuti, scoppiano nel nostro «etere». Sembrerebbe che ci sia tale? Era tempo di abituarsi. Solo ora il problema è che tutti ci causano «danni silenziosi», che semplicemente non notiamo.

Nuova notifica del messaggio. Un promemoria che inizierà presto una riunione di lavoro o una lezione su cui ti sei registrato presto. Notizie urgenti dal canale informativo a cui sei firmato. Avvisi su un nuovo commento sul tuo post o sulla prossima pubblicazione del tuo amico.

Forse non esiste tale sfera di vita che non troverebbe riflesso nel nostro telefono. Ecco le finanze e la vita personale, sia che si tratti di applicazioni o corrispondenza con un partner e salute (monitoraggio del ciclo, registrazione online ai medici, ecc. Alcune notifiche ci deliziano (ad esempio, dalla banca, sull’affitto degli stipendi), altre sono fastidiose (messaggio nella chat «madre»), ma in generale trasformano la nostra vita in inferno.

E sembra che viviamo in questa modalità per diversi anni, potremmo imparare a scollegare l’avviso e trasferire chat nel regime senza suono, da cui per qualche motivo non possiamo uscire. Ma in realtà, questo è raro.

Concentrazione e produttività assassini

Sophie Leroy, professore associato di Bolla Business School presso l’Università di Washington, divide tutte le notifiche in due gruppi: “Messaggi nella posta di lavoro, che sono previsti da te, perché sono, ad esempio, gli standard commerciali della tua azienda e Lettere che non richiedono la tua attenzione immediata, come l’invio, l’aggiornamento delle applicazioni e così via «. Entrambi complicano la vita.

Sembrerebbe che se avessi ricevuto un messaggio da un amico, puoi ignorarlo e rispondere in seguito quando appare il tempo. Ma non funziona così. Inizi a chiederti cosa vuole e lo stato dell’incertezza riduce la produttività. Quindi, per ignorare questa lettera, secondo Leroy, «cognitivamente costoso». È necessario un notevole auto -controllo, che, a sua volta, toglie le risorse. E quando questo accade più volte all’ora, il nostro cervello è semplicemente stanco.

Può sembrare che la via migliore sia controllare rapidamente il messaggio, ma i costi mentali di un tale passo sono troppo alti

“Quando passiamo dall’attività all’attività, il corso dei nostri pensieri viene interrotto. E quando torniamo a ciò che abbiamo fatto, abbiamo bisogno di tempo per ricordare in quale fase eravamo. E per tornare al precedente livello di concentrazione, ci vuole anche tempo, anche se fossimo distratti da soli 2 secondi «.

Nella maggior parte delle classi, questo, ovviamente, non è affatto la fine del mondo. Ma cosa succede se, diciamo, lavori nel campo dell’assistenza sanitaria? «Se distrai l’infermiera per almeno un paio di secondi, quando introduce la paziente con una medicina, può commettere un errore con il dosaggio e le conseguenze saranno molto deplorevoli».

Leroy è arrivato a tutte queste conclusioni, conducendo vari esperimenti. Ha dato ai soggetti compiti difficili, ad esempio, visualizza il curriculum per scegliere il candidato più adatto. Secondo lei, quei soggetti che erano distratti durante l’esperimento affrontano il compito peggio del resto.

Ciò dimostra ancora una volta: le notifiche riducono la nostra produttività e, in definitiva, la qualità del lavoro svolto

Tutto ciò spesso porta al fatto che non abbiamo il tempo di affrontare le attività durante l’orario di lavoro. Quindi, li dedichiamo all’esecuzione del tempo in cui potrebbero effettivamente riprendersi e riposare. E questo influisce inevitabilmente alla nostra salute mentale.

E anche quando la nostra giornata lavorativa è finita, le notifiche continuano a venire e continuiamo a verificarle automaticamente senza nemmeno renderci conto: se trascorriamo del tempo con un bambino, un amico o un partner e improvvisamente vediamo un messaggio, ci fa passare da i mondi. Quindi, non siamo nel momento del tutto e completamente, non ci divertiamo come potremmo. E questo influisce sul nostro benessere generale.

Queste non sono solo parole: i risultati di un recente studio hanno confermato che il livello di ansia e depressione è più elevato tra quelle persone che, durante la comunicazione con gli amici, prestano maggiore attenzione ai loro gadget rispetto agli interlocutori. Un altro studio ha rivelato che il grado di soddisfazione della vita è ridotto da questo.

Bambini in cattività della notifica

E questa è una questione di noi adulti. Di quelli nella cui vita i dispositivi elettronici sono entrati abbastanza tardi. E come sono le cose con bambini e adolescenti che sono stati letteralmente «nati con un gadget in mano»?

L’insegnante di

E intorno a un sacco di donne senza abitazioni, che sono farcite a sua moglie. Dopo tutto, un sesso così forte è più attraente per il Cialis Italia La presenza di questi benefici è una prova che la donna ha una vera breador.

psicologia Bet Walker afferma che una cascata di notifica crolla sui bambini moderni e “si sentono obbligati a vedere e reagire immediatamente a loro. Guarda più tardi quando appare un minuto – non la loro opzione. Può sembrare loro che se non rispondono immediatamente agli amici, cesseranno di comunicare con loro «.

Anna Cox, una ricercatrice dell’interazione di una persona e di un computer, assicura: mentre non ci sono dati che i bambini soffrano più degli adulti statunitensi. Ma allo stesso tempo, osserva: il peggio dei nostri dispositivi è che sono progettati per attirare il massimo della nostra attenzione. E questo accade quando l’avvertimento è incluso.

“I bambini moderni ottengono il loro primo smartphone a 10-11 anni e qualcuno prima. Ma gli adulti non si preoccupano di sedersi e mostrare loro come disabilitare tutte le notifiche inutili. E alla fine, cadono quotidianamente sotto il vero «bombardamento». E alcuni bambini non sanno nemmeno come trasferire il telefono in modalità notte e, di conseguenza, si sveglieranno dalle notifiche di notte!»

Perché è così spaventoso essere «al di fuori della zona di accesso»

Cox afferma che non ci sono ancora prove che a causa di costante abstract alle notifiche, la nostra capacità di concentrarsi sia perduto irrevocabilmente: quando necessario, possiamo ancora concentrarci su un compito importante.

“Ma tutto ciò può cambiare il modo in cui percepiamo il mondo. La novità ci corrompe e prima dell’apparizione della tecnologia nella nostra vita, non è stato facile da trovare ogni giorno. E così eravamo così felici quando è stato pubblicato un nuovo libro o ha mostrato un nuovo film in TV. Ora tutto è diverso. Se non spegniamo le notifiche, le «novità» stanno combattendo per giorni per la nostra attenzione «.

Come i cani negli esperimenti di Pavlov, abbiamo sviluppato un riflesso condizionale per avvisare

Nella maggior parte dei casi, i messaggi piuttosto noiosi vengono da noi, ma qualcosa di veramente piacevole si presenta per esempio, un messaggio di una persona cara o SMS che è arrivato uno stipendio. E questo ci fa reagire a tutte le notifiche. Otteniamo la nostra parte di dopamina e questo ci rende dipendenti dal controllo del telefono. IN Questo articolo Abbiamo parlato di come funziona.

Nonostante il fatto che le notifiche influenzino negativamente la nostra produttività e la nostra salute mentale in generale, l’idea stessa di allontanarle è dolorosa per molti. Questo è stato scoperto nel 2017: un gruppo di scienziati degli Stati Uniti e della Spagna ha chiesto a 30 soggetti di disconnettere l’avvertimento per 24 ore.

Tutti i partecipanti allo studio hanno notato che erano meno distratti ed erano più produttivi, ma allo stesso tempo sentivano ansia a causa del fatto che non potevano rispondere rapidamente a ciò che avrebbe dovuto accadere senza di loro, e di conseguenza si sentivano meno connessione con l’importante per loro gruppo sociale. Tuttavia, due terzi dei soggetti hanno deciso di rivedere il loro approccio all’avvertimento e alla reazione a loro, e la metà è riuscita alla fine.

E cosa fare con tutto questo?

È chiaro che non puoi fare a meno della notifica: potrebbero davvero avere qualcosa di importante. Ma puoi facilmente semplificarti la vita: ad esempio, disattiva il suono al telefono quando è necessario eseguire un compito importante che richiede la massima concentrazione. Puoi anche avviare due gadget: uno per lavoro, l’altro per uso personale o, come opzione, due account. E, naturalmente, è importante disattivare tutte le notifiche inutili – sia in applicazioni a lungo e in quelle che continuerai a scaricare.

Sophie Leroy consiglia anche, prima di guardare le notifiche, di scrivere su un taccuino in quale fase del compito che sei in questo momento e, soprattutto, cosa deve essere fatto dopo. «Questo ti aiuterà più velocemente a navigare e tornare al lavoro iniziato».


Publicado

en

por

Etiquetas:

Comentarios

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *